5 Dicembre 2016

Perchè avere un logo vettoriale anzichè JPG?

Hai mai sentito strane parole come "vettoriale", "raster", "esse vù ggi" parlando del logo della tua azienda con un designer?
Hai mai fornito ad un grafico il tuo logo in JPG (magari in un bel file Word) ricevendo sguardi maligni come se avessi commesso un crimine?

Cercherò, in maniera quanto più semplice possibile, di spiegarti il perchè VUOI che il tuo logo sia in un formato vettoriale come l'SVG e non in JPG!



 


 

Innanzitutto il logo in JPG ha uno sfondo bianco di default. Non è fico. Cosa accadrebbe se inserissimo il logo su uno sfondo colorato o su una foto?



 


 

Avremmo sempre con noi questo antiestetico fondino bianco. E se invece usassimo un logo SVG? Ta-dan! I formati vettoriali non hanno alcuno sfondo e possono essere applicati su qualsiasi background!



 


 

Pensavi che il problema fosse solo questo? Proviamo ad ingrandire il tuo logo JPG, per applicarlo, ad esempio, su un manifesto:



 


 

Diventa "sgranato", sfocato, orribile! Se ingrandiamo invece un logo vettoriale?



 


 

Rimane perfetto! Potremmo ingrandirlo all'infinito senza mai perdere qualità. La perdita di qualità infatti, non avviene solo ingrandendo l'immagine: il  JPG è un formato compresso. Ciò vuol dire che il file JPG, anche a dimensioni reali, senza ingrandimenti o modifiche, ha già perso parte della sua qualità.



 


 

Sì, è proprio la stessa immagine di prima, salvata in JPG. Ti sembra forse lo stesso? In tal caso evita il mio articolo e rivolgiti ad un oculista, ORA!

"Ma il mio designer mi ha fornito il logo in SVG e non riesco ad aprirlo!!!" Vero! Probabilmente, senza i software adatti, non sarai in grado di aprire un file SVG, ma fidati, qualsiasi grafico potrà!
Quindi? Cosa facciamo?

Molto semplice, in nostro aiuto accorre il formato PNG!
Il PNG è un formato raster, come il JPG, quindi potrai aprirlo su qualsiasi computer o dispositivo mobile, ma non ha il fastidioso sfondo bianco.



 


 

Quindi? Cosa sto cercando di dirti, che hai bisogno di due file???
Sì!

  • Un file SVG (o EPS, o Ai, o qualsiasi altro formato vettoriale) che consegnerai ad i designer che ti progetteranno qualsiasi tipo di materiale (bigliettini da visita, sito web, manifesti, brochure ecc.)
  • Un file PNG che puoi usare per il materiale interno della tua azienda: presentazioni powerpoint, documenti word ed altro materiale "fai da te" per il quale non necessiti di un designer. L'estensione JPG, compressa e più leggera, può essere usata sul web.


 


 

La questione è molto più tecnica di ciò che a grandi linee ho provato a spiegarti in questo articolo, ma di certo ora capirai perchè hai davvero davvero davvero bisogno che il tuo logo sia vettoriale (e quindi del perchè il tuo logo non può essere preparato con Photoshop, che è un programma raster, ma richiede la conoscenza di un altro software e di altre skill).

Condividi questo articolo, salva la vita a un designer!